Waiting for Halloween: Poltergeist.

15 ottobre 2014 § 20 commenti

Un giorno solo per Halloween è poco, diciamo le cose come stanno.

cercherò di scavalcare la frenesia mentale che mi impedisce di essere concisa (e di iniziare a fare UNA delle ennemila cose che vorrei/dovrei fare.)

Nei giorni che mi separano dal 31 mi concentrerò ossessivamente sulla visione di film in linea col periodo. per colmare lacune, per ripassare e consolidare le basi.

ho cominciato a vedere film a caso. e gli input sono un po’ troppi ma procederò con ordine. (ordine sparso. disordine insomma. senza una cadenza regolare né una forma predefinita. per dire che non so quello che sto scrivendo.)Cominciando dal principio: Poltergeist. appena tornata dalla Sicilia, infilandomi datteri in bocca a tre a tre in preda alla nostalgia.

Un filo conduttore in tutto questo c’è: contrapposizione. una bimba bionda angelica che parla con gli spiriti e una piccola e rotonda medium eccentrica. pigiama azzurro. occhiali arancioni. bambina. vecchina.

questo genere di elementi capita al momento giusto e mi fa andare in iperattività i neuroni.

(da cui il disegno cheèorrendofatemidirecheèorrendo. almeno tra parentesi, fatemi esprimere il mio dissenso.)

ma il punto è che mi diverto così perciò scarabocchio e diffondo. senza pudore. (“pudore” è davvero una parola orribile.)

divago, che strano. ovviamente questi non saranno commenti o recensioni di film. o qualsiasi altra cosa che abbia un senso. mi piace guardare le cose con gli occhi dell’ignorante che sono. nella speranza di imparare il più possibile. e di stupirmi ed emozionarmi.

le razionalizzazioni me le riservo per dopo, non c’è pericolo che le dimentichi.

Poltergeist. mi piace il suono e il significato. nei periodi in cui ci sono oggetti che si buttano da soli giù dagli scaffali e la code dei miei occhi mi fa scherzi strani io penso agli spiriti fracassoni. tutto sommato sono piuttosto discreti quelli che abitano in casa mia.

Per queste confuse e accennate motivazioni, questo film mi ha estremamente intenerito e offerto molti spunti. e conferme. su queste devo soffermarmi: mi sto divertendo e impressionando parecchio. determinate visioni focalizzano la mia attenzione e mi fanno affermare che sì: i clown (che siano dipinti, scolpiti, in carne ossa. o dannati pupazzi che ti fissano mentre tu tenti di addormentarti.) e il friccichio delle tv a tubo catodico sono terrificanti. alla fine di tutto ciò potrei stilare una lista molto precisa di oggetti e situazioni legate ad essi che mi fanno paura. tutto ciò mi dà sicurezza.

contrapposizioni e conferme. sono ricorrenti nei film che sto vedendo. anche questo mi dà sicurezza.

(ora la smetto di trascrivere borbottii cerebrali e vado a dormire. era solo per darmi un’idea di ciò che mi aspetta. scrivo davvero insensatamente, ho bisogno di un approccio graduale. altrimenti mi spavento e cancello tutto. le parentesi riescono a sintetizzare e concentrare l’insensatezza generale. devo stare attenta, possono essere letali. soprattutto a fine post. soprattutto a quest’ora. insommadevosmetterla.)

Annunci

§ 20 risposte a Waiting for Halloween: Poltergeist.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Waiting for Halloween: Poltergeist. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: