Circuiti.

10 settembre 2014 § Lascia un commento

Ci risiamo.convulsamente pulire, riordinare, buttare, conservare, immergere le mani in cassetti lontani dalla memoria.

almeno una volta all’anno ritorno a tentare di ricavare spazio nel caos imperante.

i miei cassetti sono un po’ come il pensatoio nell’ufficio di Silente. 

(che razza di parallelismi faccio. voglio abbandonare sulla tastiera. questo gesto familiare mi mette a mio agio.)

ahhh l’ho sempre desiderato un pensatoio o qualcosa di simile, prima ancora di leggere la forma e il nome che qualcuno gli aveva dato. 

nei cassetti infilo ricordi legati a un oggetto. cose da ricordare, cose da dimenticare, cose da trovare il coraggio di guardare leggere affrontare. 

rimettere le mani in quei marasmi è stancante fisicamente ma è la mia mente a deporre le armi per prima. 

forse perché in questo momento sono più lontana da una passata me stessa di quanto non sia mai stata? ho avuto spesso la sensazione di separarmi, di lasciare un’altra me indietro. ce ne sono varie ferme nel loro tempo. questa volta mi sembra di avanzare verso qualcosa ma non ci sarà nessuno a prendere la staffetta. non ci sarà un’altra versione di me. 

(so che ci sarà e invece di pensare che sarà peggiore potrei astenermi da ogni previsione e dedicarmi al pranzo che ho saltato perché mioddio che ore sono.) 

probabilmente più che per la lontananza non avevo mai pensato tanto alla prossima versione di me. non la vedo, per quanto ancora devo correre? (io non corro, mi trascino. è faticoso.) 

comunque andare a rovistare tra i oggetti e ricordi sta diventando via via più doloroso ma non saprei dire perché. l’aridità avanza e i nervi si scoprono, si asciugano e sono sempre più esposti. mi è rimasta solo sabbia e terra secca da buttargli sopra ma non ne ho abbastanza per coprirli. non ne ho nemmeno voglia, è stancante. è come buttare fuori acqua con un secchiello in una barca con il fondo sfracellato.

è un secchiello azzurro (cosa sto dicendo? ho respirato troppa polvere.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Circuiti. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: