Twin Worlds.

10 luglio 2014 § 16 commenti

Oggi così.in realtà non tocco un picco così alto.

l’estate e la letargia invadente.

parte dal cervello e dalla notte al giorno l’unico desiderio che risolverebbe tutta una serie di effetti domino è: dormire.

sul letto per terra sul tavolo sulla tastiera. braccia che diventano estranei corpi morti e molli, gambe formicolanti, torcicollo, vista annebbiata.

testa che gira gira gira.

la sera c’è una regressione fisica. la notte non voglio andare a dormire. ma il cervello non dà alcun segno di attività.

ok, forse è passata pure l’ora di cena. gurgle.

Annunci

Tag:, , , , , , ,

§ 16 risposte a Twin Worlds.

  • pani ha detto:

    ancora una mongolfiera, o un tendone del circo.

    • kuroko ha detto:

      basta tirare per bene i cavi

      • pani ha detto:

        che poi è un controsenso, o li tiri o li cavi (ops…forse in romano non è comprensibile)

      • kuroko ha detto:

        in questi pressi è traducibile come “tirare fuori”
        come in “cavare un ragno dal buco”

        *_* quante interpretazioni

      • pani ha detto:

        proprio così o lo tiri o lo cavi fuori. Che poi, a pensarci bene, tirare vuol dire anche lanciare. insomma, è un bel casino

      • kuroko ha detto:

        non sarà facile costruirlo questo tendone! nemmeno a parole!

      • pani ha detto:

        per questo lo si disegna!

      • kuroko ha detto:

        u_u partiamo dalle soluzioni, scriviamo il problema e ci accorgiamo di aver fatto già tutto il lavoro. mi piace questo metodo.

      • pani ha detto:

        anche la matematica diventerebbe più facile

      • kuroko ha detto:

        ahhh forse in quel modo riuscirei a non impazzire ogni volta.
        ma ormai tutto ciò che ho dovuto tentare di imprimere nella memoria durante gli anni scolastici sta sbiadendo *_________* tra poco sarò libera e resettata. solo in parte purtroppo.

      • pani ha detto:

        se non fosse perseguibile dalla legge e di dubbia moralità, io trasferirei in un gulag tutti gli insegnanti di matematica. Ecco, se io fossi un’insegnante di matematica farei obiezione di coscienza, mi mettere a raccontare le storie delle guerre fra formiche

      • kuroko ha detto:

        diamine. sarebbe così semplice. una materia tanto astratta può diventare il mezzo per raggiungere altri mondi. ma agli insegnanti interessa solo che apprendi la magica formula per risolvere le equazioni con i radicali
        (basta nominarle certe cose e mi viene la nausea)

      • pani ha detto:

        se mi parli di integrali, parabole e sistemi, cado per terra

      • kuroko ha detto:

        se provo a ricordare qualcosa mi si squaglia il cervello!
        colerà tutto per terra.
        certe parole meglio sigillarle e seppellirle in un luogo remoto e sicuro.

      • pani ha detto:

        dentro una bara di piombo, sepolta in un bunker atomico, in fondo al mare

      • kuroko ha detto:

        perché bisogna assicurarsi che anche un malcapitato sommozzatore non riesca a forzarla e liberare i tremendi segreti al suo interno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Twin Worlds. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: