Ancora, la confusione.

23 maggio 2014 § 4 commenti

Senza una linea di comportamento, senza un disegno vago in testa. ho perso parecchia concretezza.Corse ai limiti dell’inutile contro il tempo (ma poi perché dovrei preoccuparmene, con quest’aria tiepida smorzata dal vento e le strade libere dalla folla), gelaterie chiuse e granite adocchiate con la coda dell’occhio, mi stringo ai pallidi ricordi e mando in circolo lo zucchero che adesso mi tiene semisveglia, mando giù ghiaccio (con conseguente ribellione interna), giro con Marino fisso nella borsa perché non si sa mai e mi preoccupo di come quando se lo dovrò lavare prima o poi. ha paura della lavatrice. dichiarazioni notturne e post informi che si aggiungono al composto indefinito che è questo blog.

prendo tempo scrivendo di niente o di cose esterne, quelle effimere, quei frammenti che passano in un attimo e alcuni te li ritrovi addosso dopo anni, altri ti pizzicano ti feriscono o ti si infilano sotto le unghie, altri appena ti sfiorano. e ciò che avviene all’interno non è che sia tanto più immutevole o afferrabile. ma le parole vengono da fuori, tentare di usarle per riferirsi a ciò che è dentro è l’assurdità preferita della mia pigrizia verbale.

Annunci

§ 4 risposte a Ancora, la confusione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ancora, la confusione. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: