La Fine dell’Inverno.

20 aprile 2014 § 14 commenti

Anche se l’inverno fuori non c’è davvero stato. e non c’è nulla di peggio di doverselo creare da soli. col risultato che, per una mancanza esterna, si finisce per gelare internamente e mandare tutto in letargo. a poco servono il sole, i fiori, il vento meno affilato, perché il gelo artificiale non fa passare nulla, ha una volontà propria e rifiuta tutto ciò che è spontaneo e naturale.

20140420-144106.jpgOggi finisce l’inverno.

è Pasqua ma mi sembra quasi Natale. la sveglia anarchica, la colazionepranzo, l’affollamento intorno al tavolo. i dettagli e la temperatura sono incongruenti ma. quella bolla strana che sento irradiarsi silenziosamente dallo sterno mi sembra una cosa strana come la serenità.
mio padre ha trovato l’astuccio imboscato vicino alla finestra. le rare volte che decido di sedermi in poltrona, in faccia al termosifone e ai vetri spessi, copertina sulle spalle e musica, mi apparecchio preventivamente, poggiando astucci e quadernini sul davanzale e sul tavolo vicino. per evitare di dovermi alzare e rovinare l’intreccio copertoso intorno ai piedi (l’emblema della pigrizia, yes i am. una volta sistemata lì posso anche passare dal sonno alla morte.)
come ho scritto in mezzo al post lamentoso precedente, non disegnavo. molto. né tentavo di mettermi in condizioni di disegnare. né di rendermi le cose meno difficili, il gelo
meno paralizzante, il letargo meno profondo. perciò vagando convulsamente alla ricerca dell’astuccio non credo di aver degnato di più d’uno sguardo quell’angolo. (a colpo d’occhio non si distingue nulla perché potrei passare decenni a scrivere del CAOS imperante in questa casa.)
era lì e non potevo farmi una ragione di averlo perso. perché non l’avevo perso fuori. si era allontanato lui, nascondendosi in un anfratto dove non avrei guardato. (ti ho fatto così tanto arrabbiare?)
non c’era stato neanche verso di trovare un astuccio nuovo che potesse sostituirlo. il blocco su tutti i fronti.

20140420-145859.jpgSto solo tessendo trame surreali. di ogni sciocchezza che mi capita potrei farne storie infinite. forse lo fanno un po’ tutti. è proprio per parlare da sola che ho cominciato a scrivere. sul web cerchi qualcun altro che parla da solo come te e che fa delle piccole cose che gli accadono, di un minimo movimento interno, altre storie infinite diverse o simili alle tue e. non ci si annoia mai così. le storie si possono prendere e intrecciare, annodare saldamente e. si può tentare di spodestare la solitudine e lo schifo dal loro ruolo predominante.

Ho un uovo di Pasqua liscio fuori e pieno di mandorlesorpresa dentro.
lui cola uova fondenti da raffreddare negli stampi e fantastica su un piano di marmo e una temperatura controllabile per temperare il cioccolato a dovere.

20140420-151625.jpgCi sono ancora problemi col pc. sembra che il trapianto di schermo sia più ostico del previsto. dopo vari interventi, ancora non trovano un donatore compatibile. (la smetto sì.)

20140420-152634.jpgQuindi. ho aperto il mio uovo personalespeciale. e un cocco. penso che istituirò questa tradizione. il giorno di Pasqua si aprono uova di cioccolato e si spaccano cocchi scelti con cura. non importa se chi mi sta davanti affetta la corallina. certe cose non cambiano. e non è l’occasione particolare o di festa ad essere pericolosa, lo è l’abitudine all’eccesso. per cui va tutto bene. mangio porridgepasquale con cocco e cioccolato dell’uovo (che è una cosa illegalmente buona.) le cose possono anche non cambiare ma i miei occhi cambiano. ed è molto importante. è ciò che può salvarmi. è ciò che può salvarci tutti.

20140420-153313.jpgBuona Pasqua.
anche se non so che significa. ma è un giorno di primavera talmente assurda che non posso non scandire dei punti di partenza. non posso evitare di rilassare quei muscoli facciali che mi bloccano i sorrisi.
e che soddisfazione scrivere un post con l’astuccio in braccio, lo stomaco pieno di buono e il pennino bamboo bianco su un touch screen che non fa i capricci. perché va tutto bene.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

§ 14 risposte a La Fine dell’Inverno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La Fine dell’Inverno. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: