Qualcosa di dimenticato.

3 dicembre 2013 § 8 commenti

Qualcosa di cui si sente la mancanza, a prescindere dal sentire un’atmosfera particolare.L’albero sistemato all’ultimo momento (il 23 dicembre, non è successo una volta sola) tolto a. primavera. (non me lo ricordo neanche più. ed è successo molte più volte. 

Quanta roba devo ancora togliere per sperare di avere una fessura nel muro dove incastrarmi e respirare piano? e come tutte le cose che mi stanno più sul cazzo, è bello constatare che non finisco mai. e ho la sensazione che non finirò mai. gli oggetti che mi fagocitano, come tutti gli altri elementi invadenti così familiari. si ripresentano ogni volta e si ripresenteranno sempre.

(al limite. smetterebbero di presentarsi nel momento in cui io smettessi di accorgermene. quindi non potrei nemmeno notare la differenza. che fregatura.)

(forse mi sentirei un pochino più leggera? senza sapermi spiegare perché.)

 

Annunci

Tag:, , , , , ,

§ 8 risposte a Qualcosa di dimenticato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Qualcosa di dimenticato. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: