Cinquantasette.

10 settembre 2013 § 8 commenti

Rimandare l’indesiderato incontro con la doccia quantomeno mi ha portato a cercare riparo tra i fogli.

che se poi mi viene caldo è pure un buon segno.

Ma io non spero, mai, mi fa troppa paura (riattacchiamo con le parentesi ridicole temo.)

stare nella merda e sapere che la ruota gira va bene. ma temere che la ruota giri e fossilizzarsi sul pensiero che la pulizia finirà e ricomincerà ad essere tutto lurido tanto da desiderare che la ruota si fermi. nemmeno in un momento propizio. va bene il momento lurido, ci si abitua, c’è solo robaccia schifosa da perdere. se la ruota gira si alza la posta, sto registrando minimi storici e luoghi del pensiero appositamente seppelliti vivi che riemergono dalle tombe. e ne farei volentieri a meno.

la speranza, le aspettative, hanno la disillusione in se stesse.

non voglio credere sperare ritenere confidare. devo sapere.

il resto, pronunciato da me, è immondizia.

E non mi sento neanche così pesante stanotte.

o forse sono consapevole più del solito della mia pesantezza.

definire i limiti delle cose consente di ridimensionarle.

Annunci

§ 8 risposte a Cinquantasette.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Cinquantasette. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: