Quarantasei.

30 agosto 2013 § 6 commenti

Questo desiderio di chiudere gli occhi, il piacere del sonno. 

è irresistibile costringere le palpebre ad aspettare ancora un po’. tendere la corda, quel minimo che basta per rendere il buio più calmante.

sospetto che anche il letto diventi più comodo.

preferirei concentrarmi su sensazioni  totalizzanti.

non avere spazio per altro.

il cuore piccolo delle fate di Peter Pan, provare un sentimento alla volta. il monopolio dell’emotività.

L’interruttore del cervello, dov’è. che la razionalità mi stanca, l’emotività non mi dona, il resto.

il resto non esiste.

semplicemente perché ieri ero sul boh, oggi sugli off limits.

Voglio giocare ad essere stupida, completamente insanabilmente idiota.

sarebbe un vero sollievo.

fine delle attività cerebrali! il resto non lo percepisco.

mi rifiuto.

oh, forse non esiste proprio nessuna scelta.

o forse mi ritrovo davanti all’ennesima grande affermazione, che affermata o negata non cambia di significato.

 

 

 

Annunci

§ 6 risposte a Quarantasei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Quarantasei. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: