Ventinove.

12 agosto 2013 § 4 commenti

Un giorno dopo l’inizio, un giorno prima della fine.

ho un cappellino di sonno sulla testa.

ma va bene così. Calcata.

non siamo abbastanza a valle per sperare di essere inghiottiti dalle montagne intorno. non siamo in gabbia. siamo al centro e sopraelevati. camminare, sempre a testa in su.

(con  i piccioni non si sa mai. e le capocciate al muro sono chiarificatrici.) tornare a far visita a qualche me lasciata nel passato.

ho un forte senso del dovere, a volte di colpa sottile, verso queste identità passate.

non mi vedo neanche come una sola persona. sono in fila, intervalli di vita, separati e distinti gli uni dagli altri.

tenuti insieme dal corpo condiviso. dalla memoria collettiva.

non lo so. quante volte pensavo a un bel rifugio, un buco in un vicolo, tutto per me. quanto potrebbe somigliarmi e quanto potrebbe danneggiarmi il movimento allegro dei finesettimana estivi, la gente, la tentata fuga dal caldo.

e gli altri giorni della settimana vuoti, inesistenti. perché non c’è nessuno a viverli.

l’inverno com’è?

che cosa succede lì quando nevica e l’attività è ridotta, gli abitanti diminuiscono, chi resta sparisce nelle abitazioni. da fuori, più nessuno.

che cosa succede quando nessuno guarda?  da lontano si vedono spiazzi erbosi. radure. un tavolo di legno ma credo sia la mia immaginazione.

disseminati lungo i percorsi circolari, penso sempre che siano zone per i campeggiatori.il cielo qui è migliore, la luce delle città è più fioca e più lontana.

e nonostante questo di tutte le stelle coperte si intravede solo l’ombra, l’allucinazione.

e quel posto lo trovo sempre chiuso. al tavolino delle vertigini ancora non ci ho mangiato. ogni volta torno a vederlo.le scale girano a sinistra.

lo vedo l’ombromino seduto lì ma non riesco a disegnarlo.la mia prima sala da te. punto e a capo.

che sonno, dormiamo per una settimana. non c’è tempo, no.

dormirò mentre disegno. o disegnerò di dormire.

(e smetterò di sognare di sbagliare, magari.)

 

 

Annunci

§ 4 risposte a Ventinove.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ventinove. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: