Sedici.

30 luglio 2013 § 6 commenti

Il lunedì.

quanto odio le speranze e i progetti, disattendo e mando a monte sempre tutto.

il lunedì si ricomincia, si vuole iniziare bene, meglio. dare un’impostazione alla settimana.

e io ricomincio svegliandomi verso le mezzogiorno meno un quarto. o erano le undici e mezza. fa poca differenza senonché dire mezzogiorno o dire undici per me ha un peso sostanzialmente diverso.

ma oggi non mi accontento di questi piccoli passi.

ogni tanto mi capita. miglioramenti lenti, graduali, fino quasi a perdere di vista il punto d’inizio di chissà quanto tempo fa.

ma nel frattempo mi scorno con l’impazienza. CAMBIA, ORA, TUTTO.

stravolgi e rendi irriconoscibile.

i piccoli miglioramenti mi frustrano. vorrei vedermi capace di cambiamenti sconvolgenti, dal giorno alla notte.

Ma questo è il solito film del mondo comodo e inesistente che proiettano ogni tanto nel cinematografo, quello dietro il mio nervo ottico.

e va bene così, non sono quella che vede il bicchiere mezzo pieno. tendenzialmente lo vedo mezzo vuoto. ma il mio obiettivo è guardarlo e basta. dire “è mezzo bicchiere”. punto.

 

Annunci

§ 6 risposte a Sedici.

  • pani ha detto:

    eeehhh…è il serpente che si mangia la coda (o la coda che si fa mangiare dal serpente?). Se ti abitui ad andare a letto tardi, e svegliarti tardi, è difficile riprendere un ritmo politically correct.
    Ma quel cinematografo…ci sono anche i pop corn e i moretti di liquirizia?

    • in realtà lo scopo della coda è strozzare il serpente. e rivoltarlo come un calzino.
      vero eh. puf.
      pop corn liquirizie, omini con camicie a righe bianche e rosse e girano con i cassettini al collo. hanno frutta secca e pure ghiaccioli (quelli arancioni no!) e poi latte di mandorla cedrata e. un sacco di cose che non faccio in tempo ad elencare *_*
      è un cinematografo vecchio stile.

      • pani ha detto:

        uh! E di sicuro ci sono ancora i vecchi biglietti, con la maschera che te li strappa. POi, già il fatto che lo chiami cinematografo…

      • è tutto molto netto e ben definito.
        e date le mie conoscenze nel campo, probabilmente impreciso.
        ma è un cinematografo immaginario, con tanto di biglietti che fanno un bel suono quando si strappano. perciò è tutto perfettamente sensato.

      • pani ha detto:

        e con vecchie seggiole che quando ti alzi fanno quel bel rumorino.

      • i particolari stanno aumentando. farò uno schifo ma tenterò di disegnarlo. (non disegno molti paesaggiambienti, credo ci sia un motivo ben preciso. ehm ehm.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Sedici. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: