Mi piacerebbe smetterla di inciamparmi addosso. balletti e canti di Natale in sottofondo.

11 dicembre 2012 § 33 commenti

Sto deragliando.

campo (nel senso vivomapiùsopravvivo, from the verb: campare) di tisane e insonnia. anche se è un termine improprio. ma di sicuro non si tratta di sonno.

sento canzoncine natalizie a random e ascolto pure maicolbublé che generalmente dopo i primi 3 minuti mi ammorba.

le oscillazioni sono all’ordine del giorno. fuori il tempo è. il mio tempo.

dentro si stringe e si costringe tutto quanto molto, molto più del solito.

però è Natale. e oggi devo comprare il filo di ferro. o rubarlo, vediamo come va.

forse dovrei imparare a fare qualche progetto più alla lontana. l’assoluto giornopergiorno è limitante.

l’assoluto è limitante.

post senza appigli di senso, un po’ come le canzoncine natalizie a random.

(e no, non va. se persino olligiollicrismas mi fa un effetto ebbrezza da droga leggera c’è davvero qualcosa che non.)

hevaolligiollicrismasss.

emmenomale che esiste sky music così c’è un po’ de ricambio.

mentre improvviso sessioni di ballo a due con mia madre sulle note di ollaiwontforcrismasis. yu.

emmenomale pure che esistono le tombole per anziani. e le partite a ping pong improvvisate.

da cui nascono inaspettati esseri. che in fondo erano sempre stati lì, nei tuoi ricordi.

perché ti ricordi che una volta avevi i neuroni e. ti ricordi proprio le loro fattezze!!!

quindi puoi disegnarli.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , ,

§ 33 risposte a Mi piacerebbe smetterla di inciamparmi addosso. balletti e canti di Natale in sottofondo.

  • pani ha detto:

    non ho mai pensato a come fosse fatto un neurone. Che sia colorato? Tondo tondo o può essere anche quadrato?

    Io ascolto musicovery.com

    • sono azzurrigrigi. con molte gradazioni e sfumature e opalescenze. quelli che ho incontrato finora erano così. anche le forme variano moltissimo penso. non posso approfondirlo ora ma mi sa che ci vuole proprio un post. anche breve. perché i neuroni sono davvero interessanti. bisogna guardarli dall’esterno. o meglio, loro devono essere all’esterno. e io mica ho molta roba nella scatola cranica. fa uno strano rumore di maracas. forse ci sono delle pastiglie leone.

      musicovery. cercare..

      • pani ha detto:

        Ah! Devi riempirla quella testa, così non suona più come una maracas. Oppure prendi un ricostituente per neuroni, li ingrassi un po’ così occupano gli spazi liberi. Se proprio non ingrassano sai che si fa? Si confeziona per loro un bell’abito imbottito, con tanto di bombetta. Vedrai che se ne stanno quieti e allo stesso tempo attivi

      • XDDDDDD che belli, tutti cicciotti e impolpettati! già pensavo di confezionargli qualche sciarpa e cappellino così non hanno freddo d’inverno. poi mi sentirò la testa tutta imbottita come di ovatta

      • pani ha detto:

        hanno anche le zampine, sottili sottili e bombate in fondo. Non sono pronto a giurarlo ma qualcuno di loro dispone anche di una ventiquattrore e forse un ombrello. Sono tipi strani i neuroni ma del resto, noi, pur essendo abituati alle stranezze riusciamo sempre a meravigliarci

      • altrimenti non potremmo mica vederli. ad un occhio disincantato e distratto apparirebbero come strani scarabocchi comparsi per via della stanchezza. e tutt’al più si vanno a fare una visita dall’oculista

        si, loro hanno zampine morbide. retrattili. possono farle spuntare da ogni assone o dendri. dendrito? a forza di disegnarli mi farò una cultura neurologica. anzi, una coltura.

      • pani ha detto:

        dendri e assoni? Qui sono veramente sfornito di cultura. Sembra quasi dire a destra e sinistra. E i dendri sono dentro? A che cosa?

      • dendriti. però non so il singolare. sono un diverso tipo di assoni. no, sono due tipi di filamento. i dendriti sono irregolari e contorti e non consentono una buona trasmissione di informazione gli assoni invece sono più grandi e regolari e permettono una migliore resa. solo che fanno i nodi di ranvier che a pettinarli sono davvero dolori. questo è quello che mi ha detto uichipedia u_u

      • pani ha detto:

        uh! I nodi di ranvier sembrano quasi dei ravioli. E pensare che io mi ero appassionato ai moti browniani.
        Gli assoni me li immagino belli grossi e bombosi, con una pancia a forma di sassofono, oppure il sottomento

      • sono grandi e forti come le arterie.
        moti browniani. avrà a che fare con i brownies? per cui sia con il dolcetto americano che con una sorta di pincetto inglese.

      • pani ha detto:

        i moti browniani si sentono nelle orecchie e non so se sono dolci. Può essere. I moti carbonari invece, sono quelli che sentono i bambini cattivi

      • però non ci sono nemmeno più i moti carbonari di una volta. solamente una volta infatti mi è capitato di ricevere carbone vero. in genere c’è quel pezzo di zucchero nero e brillante che lo sostituisce. mi hanno raccontato che le calze dei bambini cattivi sono riempite con carbone e cipolle. io anche con quel pezzo di carbone vero avevo tutti dolcettini.

      • pani ha detto:

        poi si sono inventati anche il carbone bianco, pensa un po’…
        Fatto sta che dopodomani è Santa Lucia, chissà se mi porta il piatto con i dolcetti. Il carbone preferirei non mangiarlo

      • mi confondo. tutta colpa del calendario gregoriano.
        è per questo che devo lottare per avere i dolcetti nella calza il 6. figuriamoci domani.

      • pani ha detto:

        vuoi dire che anche lì arriva Santa Lucia?
        Uhm…comincio a confondermi io, ho gli assoni e i dendri che stanno litigando fra di loro

      • no qui non arriva. qui dicono santaluciailgiornopiùcortochecisia. è che non combaciano i giorni per via del passaggio dal calendario lunare a quello solare. credo che una volta il 21 fosse Santa Lucia. perché il 21 è il giorno più corto. ora mi si sono annodati pure a me assoni&co. domani dovrò usare un po’ d’olio d’oliva per districare tutto. nel frattempo mica mi dispiacerebbero. i dolcetti.

      • pani ha detto:

        qui si dice “santa lusia un ponto de ucia”, cioè da santa lucia in poi le giornate si allungano di un cinnino…
        ora ho i moti browniani nella pancia e le farfalle in testa, sono costretto a capitolare (come la biblioteca che c’è qui), mangiare qualcosa e andare a provare la navicella.
        ‘notte

      • cinnino *___*
        se mangi le farfalle scenderanno nello stomaco a sbocconcellare. almeno smette il flap flap nella testa.
        infatti la navicella deve essere materasso munita. sennò come si fa a dormire.
        notte

      • pani ha detto:

        e avrà anche l’airbag o non è necessario?

      • nella mia utopistica visione non ce n’è bisogno perché il pilota automatico rende impossibili gli incidenti. però potrebbe essere un cuscino d’emergenza.

      • pani ha detto:

        facciamo un paracadute, va, che è sempre bello da vedere

      • e permette di lanciarsi da alte sporgenze.

      • pani ha detto:

        e portare colore nel cielo

      • giusto! anche il telo dovrà avere più capi tra cui scegliere

      • pani ha detto:

        un telo per tutti i giorni, uno per le feste, uno per carnevale…insomma, a seconda delle occasioni

      • avrò bisogno di un armadietto anche per quello.

      • pani ha detto:

        sarà un armadietto simile alle tasche di Eta Beta: infinito. Lui ci tira fuori di tutto dalla tasca, forse perché gli oggetti, quando vengono infilati in un posto scuro si miniaturizzano.
        Ora devo preparare i piatti di Santa Lucia. Sta arrivando, con il suo asinello, dlen, dlen…e poi devo correre a letto per non farmi vedere.
        ‘notte

      • !!!! devo documentarmi più a fondo. magari se mi vede ben preparata viene pure qui da me.
        dall’esempio di eta beta mi viene in mente la tasca di doraemon. il procedimento poi è proprio quello.
        notte

  • elisabetta carta ha detto:

    ed eccoli in tutto il loro splendore

  • elisabetta carta ha detto:

    taniche di camomillaaaaaaaaaa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Mi piacerebbe smetterla di inciamparmi addosso. balletti e canti di Natale in sottofondo. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: