Primo Piccione (il secondo poi). i coinquilini.

9 agosto 2012 § 5 commenti

Prima che dimentichi.

sono un po’ di buon umore. non identifico alcuna motivazione ma farò finta di non interessarmene. che finché düra fa verdüra (mia madre l’ha sempre pronunciato così quindi continuiamo a non farci domande.)

Al solito si tenta di cogliere due piccioni al prezzo di una fava.

Questo post è alquanto particolare (non è vero, è solo un intreccio di coincidenze forzate appositamente per tentare di produrre un post particolare. ecco.) poiché this one, oltre ad essere la prima ricetta di partecipazione al Contestannuale di Cuocopersonale, è la prima ricetta di questo putiferio virtuale che, per anelito di immediatezza, viene identificato come blog. e civisi ricorderà certamente (ma anche no) dell’apparizione del Piccolopiccoloalienononmeglioancoraidentificato, in veste di hashioki. regalo di mia sorella (il libro ancora non. dopotutto si converrà che non è stagione di canederli, kaiserschmarren e polenta con i finferli.).

e quindi si approda al piccione uno: devo rendere il mondo partecipe di alcune importanti rivelazioni avute luogo in un’imprecisata oracalda di ieri pomeriggio, mentre ero travolta da una nuova ondata di sacro furore riordinativo. ed è una proposizione talmente chiara che non avrò bisogno di aggiungere altro. Ebbene il primo piccione riguarda proprio il Piccolopiccoloalieno. in collaborazione con la ricetta di agosto (che posterò subito appresso) che è poi il mese in cui ho avuto la controversa idea di incarnarmi su questa terra. (ma oltre lo pseudo buonumore. quale defunto prosivendolo ubriaco si è impossessato di me? ovvero: che cazzo sto a scrive?)

La rivelazione dunque. che posso srotolare qui senza aspettare che l’oblio soporifero si porti via ogni barlume di coscienza stoicamente sopravvissuta al cald’umido marittimo di oggi.

Il Piccolopiccoloalieno si chiama Zorin. nel pianeta dove viveva era stato individuato, date le sue doti intellettive, e selezionato per un Piano Sperimentale di preparazione approfondita in campo tecnologico-scientifico. in seguito a questo era stato inserito nel Programma Lavorativo H13b. supervisore alfa di programmazione e rifinitura CPU.

in una fredda e nevosa giornata Zorin si risolse a fuggire, approfittando di un asteroide che gli diede un passaggio fin nei pressi di Io (Jove Zone) da cui poi approdò alla Terra (sul mio scaffale, a pochi passi da Viggo e Senzavolto per essere precisi). poté iniziare una nuova vita, riscoprendo i sogni e le ambizione cui, nel suo pianeta d’origine, non era ormai lasciato alcuno spazio. il trasferimento sulla Terra è stato frutto della ricerca di un luogo dalle condizioni climatiche più favorevoli per la crescita dei germogli e l’ambientazione del suo minimaiale, ovvero il suo sogno e il suo migliore amico, che non ha esitato a portare con sé dal suo pianeta.

tintarella su latifoglia

il chakra verde sulla fronte  e la carnagione fiorata sono dei segni inequivocabili tipici della popolazione di Zorin. queste caratteristiche sono somatizzazioni delle naturali doti di polliciverdicoltori che spesso si allacciano al loro spontaneo amore verso piante alberi e fiori. il chakra è una caratteristica del quale essi non sono al corrente poiché hanno una vista non molto sviluppata. oltre ad avere gli occhi troppo distanti dalla bocca, palese svantaggio oculisico, che non approfondirò in questa sede. ognuno è implicitamente convinto che tutta la popolazione, fatta eccezione per se stesso/a, possieda questo inquietante verdepallino balluginante. ed essendo creature molto delicate ed educate nessuno si è mai azzardato a far notare all’altro il verdepallino per non metterlo a disagio. la colorazione e la diversa fioritura dei Piccolipiccolialieni è collegata all’ambiente di nascita e crescita, può anche modificarsi in seguito a variazioni meteorologiche consistenti o trasferimenti in una zona particolarmente diversa da quella di nascita, specie se in giovane età (ad ogni modo sono modifiche che hanno luogo solo in seguito a importanti intervalli di tempo.).

Zorin to Piripori

oltre a questo hanno anche facilità di interazione con gli animali (non i coccodrilli. non i coccodrilli.). infatti Zorin non si separa mai dal primo animale con cui è entrato in contatto. ovvero il minimaiale. ovvero Piripori. per molto tempo Piripori ha combattuto tra la vita e la morte (era stato abbandonato per strada) e Zorin, con pazienza e cura, l’ha aiutato a ristabilirsi. fra i due si è instaurato un rapporto indissolubile, fatto di intuizione e di gesti in codice appena percettibili.

Piripori al Pascolo

viene da domandarsi perché mai un popolo del genere si ritrovi vessato da Piani Piùomenoquinquennali Sperimentali (PS ±5) e Programmazioni Lavorative non-obbligatorie non-facoltative (PL nonelle-noneffe). e qui mi arresto poiché non è ora di aprire il file Storia e Preistoria del Pianeta di Zorin e dei Piccolipiccolialieni. che fra l’altro è ancora in fase di mentalizzazione. ma la realtà è che sarebbe fin troppo facile divagare ancora e mi preoccupa la lunghezza del post.

Zorin und die Tomaten

si evince la predilizione di Zorin per l’estate. il pianeta d’origine vantava ogni anno inverni sempre più rigidi ed estati sempre più brevi. qui Zorin può godersi il sole, osservare i pomodori crescere rigogliosi e fotografare Piripori che gioca e rotola e si arrampica per raggiungere i fiorellini più gustosi e nutrienti.

Climbing Piripori

Piripori e i Pomodori

Piripori e i Fiori

Sunny Piripori

e questo per ora è abbastanza.

il post continua con il secondo piccione.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

§ 5 risposte a Primo Piccione (il secondo poi). i coinquilini.

  • Wish aka Max ha detto:

    A “prosavendolo ubriaco” mi sono cappottato 😆 😆 😆 😆
    E bella anche la conclusione alla Forrest Gump 😉

  • Wish aka Max ha detto:

    PS: è possibile che l’acquerello in alto sia un gallo che corre (da sx verso dx, per la precisione sulla diagonale)?

    • premettendo che. somiglia ad un volatile quindi mi accontento (non mi piacciono i piccioni dal vivo.)
      sta esattamente ballando/saltellando in quella direzione. proprio.
      (non so perché mi fa ridere così tanto la “conclusione alla forrest gump” XDDDD)

  • pani ha detto:

    se fortunata ad avere Zorin.
    Io anni fa avevo dei piccoli pincetti, essere invisibili che regalavo ai bambini. Erano personaggi innocui e servivano a fare compagnia. Tuttalpiù un po’ di solletico in tasca

    • fantastico.
      in alcuni casi alcuni esseri si materializzano e basta.
      mi hai ricordato di quando alle elementari scommettevo con la mia tasca del grembiule (mi pare fosse la destra) se la maestra mi avrebbe interrogato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Primo Piccione (il secondo poi). i coinquilini. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: