E ieri quasi si sentiva la morsa estiva. niente rime.

4 giugno 2012 § 3 commenti

Dal momento che fuori piove e annebbia.

mi sembra cosa buona e giusta riportare una piccola ricetta di un petit bento piuttosto recente.

Bento primaverile.

parce que j’aime la coérense (che si legge coeròns, col naso arricciato).

rappelle rappelle. mi stanno tornando in mente varie cose insieme.

tanto per cominciare que c’est un bento a bas de carrotes.

l’ho fatto quel giorno lì che per la lezione di shiatsu siamo rimasti a scuola per fare prima e tirava un forte vento sul balcone.

era finito il vialone quindi usai il riso basmati (che ancora non mi convince perché non ho trovato la giusta ricetta rituale)

e allora mi ricordo pure la prima volta che tentai di fare il carrot furikake. always from Justbento.

e ho bruciato indecentemente tutto. e dire che quello col tonno mi viene molto più facilmente. anche se non è ancora abbastanza furikake. if you know what i mean.

vabbè, on tente de quajer. (oggi va così ma mi sta preoccupando.)

firstième étage: riso basmati cotto alla meno peggio benem meglio(ma come si dice????) con furikake di carote di cui riporto link e ricetta tradotta parapara. (che poi il para para è un tipo di ballo giapponese piuttosto giuovanile che vabbè non approfondisco. questo è un assaggio visivo in anime version, non troppo traumatizzante per chi vi si accosta per la prémière fois. in genere è ballato su musica elettronica di provenienza occidentale. ‘nacosacosì.)

secondième étage: carote al vapore, frittata di carote maionese (tadaaaan) con curry. che non ricordo se ho mischiato e aggiunto on the top o solo l’ultima fase. la frittata è stata ottenuta unendo un uovo al rimanente composto di carotagrattujée per il furikake.

ovviamente non ricordo quante carote ho usato MA. la ricetta di Justbento è la salvezza.

per circa mezza cup di furikake on a besoin de: 4 carote medie (che si devono tramutare in 2 cup circa di carote grattugiate), 4 cucchiai di semi di sesamo, 2 cucchiai di salsa di soia, mezzo cucchiaio di zucchero di canna, a seconda del gusto aggiungere del nanami togarashi (che ovviamente non ho, è un misto di pepi rossi giapponesi e qualcos’altro. si può sostituire con il peperoncino, in polvere o a pezzetti, comme on préfère.) e sale. detesto la dicitura qb.

pelare le carote e grattuggiarle. scaldare una padella antiaderente a fuoco mediobasso. buttare le carote in padella e lasciarle asciugare lentamente, girandole di tanto in tanto finché non sono abbastanza secche e hanno ridotto il loro volume di 1/4. più le carote sono asciutte più tempo si conserveranno ma si possono mantenere mediamente morbide ed essere consumate entro una settimana. (questo primo passaggio necessita di 15/20 minuti e bisogna controllare costantemente. ehm nda.) aggiungere la salsa di soia e girare rapidamente finché il liquido non è evaporato. se si utilizza una salsa di soia chiara il colore arancione delle carote si manterrà meglio ma anche una salsa di soia scura andrà bene. aggiungere lo zucchero. ammucchiare le carote in modo da lasciare spazio al centro della padella. aggiungere i semi di sesamo propriollì e girarli finché non cominciano a scoppiettare. mescolare tutto rapidamente e spegnere il

fornello. aggiungere il nanami togarashi (o il peperoncino). assaggiarlo con un po’ di riso e, se necessario, aggiungere un pizzico di sale e/o altro nanami togarashi (o peperoncino).

questo bento l’ho pure inviato alla Bento&co. per lo sconto del 10% -sogghigna- . sarà per quello che mi vengono in mente parole en français più del solito?

senza contare che queste bento kokeshi sono irresistibilmente fotogeniche. dovrei farne un seasonal photographic book almeno.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

§ 3 risposte a E ieri quasi si sentiva la morsa estiva. niente rime.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo E ieri quasi si sentiva la morsa estiva. niente rime. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: