Ziele der Woche. due settimane dopo. ehm. very heavy post.

9 maggio 2012 § 14 commenti

Non posso fare a meno di rendere questo post ancora più ammorbante.

a parte l’imbarazzante esito degli Ziele della scorsa settimana, rinforzati dal ritardo inspiegabile, mi vedo costretta dalle circostanze ad aggiungere mooolti più disegni del solito. ciò per via di un ingenuo quanto incontrollabile entusiasmo dovuto al nuovo piccolo taccuino. from my mother. e quando mi trovo fra le mani proprio ciò di cui avevo bisogno. svalvolo sensibilmente.

riassumendo:

1. “il Calligrafo” è stato terminato nell’entusiasmo generale (???) in più al momento di restituirlo mi è stato regalato. il Piccolofioredicampo colpisce sempre nel segno.

2. con ben una settimana di ritardo (che ripetere non fa mai male) post&foto sulla bambolina sono stati ultimati!!! come si può ben notare d’altra parte. e se ogni volta che non riesco ad ascoltare nomi e storie mi ritrovo il commento di Max a riassumere ciò che mi sfugge..insomma. grazie.

3. e qui ci siamo. si trattava di un piccolo conteggio. risultato: necessito di una decina di quaderni di vari formati e materiali. unico ostacolo la difficoltà nel reperire comodi quaderni di uno spessore gestibile ripieni di fogli BIANCHI (introvabili se non caratterizzati da 7 centimetri di pagine, equivalenti circa a metà del peso della mia borsa. è un pò eccessivo e comincia a risentirne la mia spalla destra).

4. bambolina di ringraziamento. ho appena iniziato a cucire insieme le due sagome..ammetto la sconfitta.

5. la weeklyfoodlist è stata ultimata è consegnata. in tempi mooooolto lunghi. ma è già operativa.

4 su 5. con tempi raddoppiati ma. sarò indulgente per questa volta.

dato l’andazzo direi che è inutile insistere sul lunedì che non riesco a rispettare come consegna. per cui gli Zielepost slittano a martedì.

ed ora for the next week:

– Kogepan. iniziare a tadurre i sottotitoli. dall’inglese perché sono un pò ridicola. e per sopperire al ridicolo riprendere a “studiare” giapponese fustigandosi per la propria pigrizia ingiustificata.

– cucino poco ultimamente. ricetta? magari per il contest? o magari per quell’altra cosa da sperimentare?

– iniziare la fantomatica serializzazione delle bamboline. quantomeno su carta.

– comprarsi un paio di scarpe che non facciano desiderare l’amputazione dei piedi se utilizzate per due giorni di seguito. e buttare le scarpe da ginnastica. o per meglio dire i brandelli che ne restano.

– riordinare il mio angolo. che sarà pure minuscolo e insufficiente per tutto ciò che necessito avere a portata di mano. ma ha raggiunto un livello di entropia preoccupante.

ho il timore che una settimana non mi basterà affatto. je vais essayer.

lascio spazio ora al delirio visivo di cui ho avvisato qualche riga più su. mi sono premurata di non scannerizzare ogni pagina. la sintesi purtroppo non è il mio forte. scusandomi anche per la palese ubriachezza di alcune scansioni (mi sfugge ancora l’opzione di photoshop per ruotare, perché sicuramente ce n’è una. se non di più. anche se probabilmente il vero problema è che mi sfugge il semplice concetto del PRIMA posizionare correttamente il blocchetto, POI premere il tasto scan.)

e l’ho pure scritto. ma alla fine le ho messe tutte tutte tutte. pure quelle immeritevoli che non mi piacevano.

per finire. tralasciando la qualità discutibile delle scansioni. ho scoperto l’opzione di rotazione del ritaglio o comechiamarlasivoglia verso le ultime tre immagini. dunque prima di andarmi a sotterrare per la vergogna specifico che non ho volontariamente riritagliato tutte le scansioni perché insomma. quell’asimmetria particolare aggiunge un non so che di trasandato che sembra persino studiato appositamente e da una sensazione di

nulla. ho solo sonno.

Annunci

Tag:, ,

§ 14 risposte a Ziele der Woche. due settimane dopo. ehm. very heavy post.

  • Wish aka Max ha detto:

    Tutto molto intenso. Ciascun disegno meriterebbe una riga, un commento. Spero di tornare e commentarne almeno qualcuno. Brava comunque.

  • yliharma ha detto:

    molto particolari, ce ne sono alcuni che mi hanno colpito parecchio…
    complimenti! 🙂

  • pani ha detto:

    ok…ripongo le mie penne nel cassetto, metto via i quaderni e non se ne parla più…

      • pani ha detto:

        del resto, mio papà tantissimi anni fa, entrando nella stanza dove spennellavo ad olio mi disse:
        “Con il pianoforte sei bravo…con il disegno…uhm…”.
        Poi ho scelto la terza via, scrivere

      • che crudeltà. XDDD
        spennellare a olio è molto diverso che scarabocchiare taccuini. fermo restando che non penso che una cosa sia migliore dell’altra. vorrei migliorare tutto ciò che posso. vedermi agonizzare tra chiazze pastose e fumi di trementina non è un bello spettacolo. di sicuro l’olio non è il mezzo che prediligo.
        però insomma ci verrò almeno a patti.
        i tuoi stessi commenti sono storie. sorprendente.

      • pani ha detto:

        be’, a me piaceva tantissimo la pastosità dei colori e il profumo della trementina. E qualche musica di sottofondo. Bastava solo quello. Poi, quello che producevo era veramente scadente. Mio papà aveva ragione e lui sì, aveva ed ha tuttora una buona mano

      • nell’immagine che descrivi e che ho vissuto mi ritrovo pienamente. con una certa nostalgia. (ero entrata in un loop pure lì, ascoltavo sempre lo stesso disco). poi ho notato sempre di più la differenza fra l’affanno la fatica che si palesavano mentre dipingevo al di fuori di un preciso ambiente e della naturalezza armoniosa di molti altri che dipingevano a pochi passi da me come se non esistesse nulla oltre loro stessi, la tela e i colori.
        rimane il desiderio idealizzato di dipingere ad olio. dopo aver ricreato il giusto contesto e allenato la mano un po’ (e magari smettendo di paragonarmi a terzi individui). il disegno è tutta un’altra cosa. un taglio sulla carta, immediato e istintivo.

  • pani ha detto:

    sì. Probabilmente nel disegno ha importanza il gesto e anche il segno che lasci. Nella pittura a olio ha importanza la forma, il tempo che impieghi e come lo impieghi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Ziele der Woche. due settimane dopo. ehm. very heavy post. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: