Snowadays. per qualsiasi reclamo rivolgersi al raffreddore.

2 febbraio 2012 § Lascia un commento

A very fast post.

il raffreddore sta spegnendo tutte le mie facoltà mentali che anche in condizione di salute sono fuori della norma.

intruglio per il raffreddore!!!

date le condizioni in cui verso, devo distrarmi in qualche modo dai giramenti di testa e dall’ottundimento.

per cui ho spostato la mia attenzione su camomilla, zenzero, cannella, timo, maggiorana e pepe. con l’aggiunta di latte di riso e miele di castagno, nella speranza che le proprietà di questi ingredienti aiutino i miei globuli bianchi. premettendo che  non è il caso di fare completo affidamento sulle mie papille alquanto provate, il sapore risultante è piccante e amaro, con la nota forte e dolce del miele di castagno. da consumare tassativamente caldissimo. 

per una tazza d’acqua: 1 cucchiaio di fiori di camomilla, 40 gr di zenzero sbucciato e tagliato a fette sottili, un bastoncino, o un cucchiaino, di cannella, un cucchiaino di timo, uno di maggiorana, uno di pepe nero macinato, latte di riso e un cucchiaio abbondante di miele di castagno.

per il resto basta trafficare mescolare frullare e lasciare in infusione. mettere l’acqua con i fiori di camomilla sul fuoco e portare a bollore. aggiungere lo zenzero e lasciare sul fuoco fino a che l’odore non diventa forte. togliere dal fuoco e frullare il tutto senza lasciare alcun pezzo. aggiungere il bastoncino di cannella ed il cucchiaino di pepe e mescolare bene. lasciare su fuoco basso. scolare tramite stoffa od un colino a maglie fini. il liquido sarà dimezzato. aggiungere il latte di riso necessario per riempire la tazza, lasciare il bastoncino di cannella ed aggiungere in un infusore a parte un cucchiaino di timo ed uno di maggiorana. portare di nuovo a bollore quindi spegnere e lasciare in infusione una decina di minuti. togliere l’infusore e lasciare la cannella. versare nella tazza ed aggiungere un cucchiaio abbondante di miele di castagno, girando fino a completo scioglimento. se troppo caldo, procurarsi un cumuletto di neve e posare la tazza per qualche minuto, ingannando il tempo fotografandola.

il timo conferisce un odore ed un sapore che potrebbero risultare fastidiosi. (in ogni caso gli ingredienti protagonisti sono la camomilla lo zenzero la cannella ed il pepe. anche il miele di castagno in caso di raffreddore è da prendere in considerazione).

se qualche fiocco di neve cade nella tazza ringraziate il cielo e la terra per l’aggiunta di essenza d’inverno.

un ringraziamento va a Reina (splendidamente a maniche corte in mezzo alla neve, beata lei che è di resina termoplastica) che mi ha sostenuto durante la preparazione del miscuglio ivi riportato, passandomi le spezie di cui avevo bisogno e ricordandomi di tenere lontane le maniche dai fornelli.

e ora ci ho da fareee!!!

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Snowadays. per qualsiasi reclamo rivolgersi al raffreddore. su Faul sein ist Wunderschön.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: